Disdetta dell’appartamento in locazione

Via legale

Ben e Zoé non erano d'accordo con la padrona di casa e si sono ritrovati in tribunale. Cosa devono considerare?


Termini & formalità

Procedura in materia di diritto di locazione

Contestare la disdetta

Se Ben e Zoé non sono d'accordo con la disdetta dell'appartamento, possono rivolgersi all'autorità di conciliazione entro 30 giorni dal ricevimento per contestarla.

Far valere una pretesa in denaro

Ben e Zoé o il la locatrice devono far valere le pretese derivanti dal contratto di locazione entro 5 anni dalla loro scadenza con una procedura esecutiva, una domanda di conciliazione o un'azione legale.

Attenzione: la data di scadenza non corrisponde necessariamente con la fine del contratto di locazione.

Procedure di conciliazione

In caso di controversie fino a 100'000.— CHF, la procedura di conciliazione è generalmente obbligatoria. Se l'importo della controversia è inferiore a CHF 2'000.—, l'autorità di conciliazione può decidere, a condizione che la parte attrice presenti la relativa domanda.

L'attore può presentare la domanda di conciliazione firmata in forma cartacea o elettronica con una firma elettronica qualificata o proporla oralmente mediante dichiarazione a verbale. L’attore deve presentare la domanda di conciliazione al più tardi l'ultimo giorno del termine o, se il termine scade di sabato, domenica o in un giorno festivo riconosciuto, il giorno lavorativo successivo, concretamente depositandola all'ufficio postale o dichiarandola a verbale presso l’autorità di conciliazione. L'audizione di conciliazione si svolge entro due mesi dalla presentazione della domanda di conciliazione ed è senza formalità.

Autorizzazione ad agire

Se la conciliazione non ha avuto esito positivo, l'autorità di conciliazione concede il diritto di promuovere un'azione, che dà alle parti il diritto di presentare un'azione presso il tribunale entro tre mesi. Se una parte non è d'accordo con la decisione del tribunale, può presentare ricorso entro 30 giorni dalla notifica della decisione motivata. L'autorità giudiziaria superiore notifica la sua decisione con motivazione scritta. Se una parte non è di nuovo d'accordo con questa decisione, può presentare ricorso al Tribunale federale entro 30 giorni dalla notifica.

Procedure esecutive

Dopo che Ben e Zoé hanno ricevuto il precetto esecutivo, possono saldare il pagamento entro 20 giorni. Se non sono d'accordo con la fattura, possono fare opposizione oralmente o per iscritto entro 10 giorni. In questo caso, la locatrice può presentare un'azione o un'istanza per avviare un procedimento giudiziario in tribunale al più presto 20 giorni e al più tardi un anno dopo il ricevimento dopo la notifica del precetto esecutivo. Se Ben e Zoé non fanno opposizione e non pagano, la locatrice può presentare una domanda di continuazione dell’esecuzione all’ufficio esecuzione al più presto 20 giorni e al più tardi un anno dopo la notifica del precetto esecutivo.

La persona alla quale è rivolta l’esecuzione può presentare una domanda di non dar notizia di un’esecuzione a terzi al più presto tre mesi dopo la notifica del precetto esecutivo.


Il documento è stato utile?