Protezione dei dati dei clienti

Conservare & cancellare i dati

Til vuole essere informato sui propri dati. Quali dati deve conservare Til, quali invece deve cancellare?


Diritto alla cancellazione

Se l’impresa ha ottenuto ed elaborato i dati in modo lecito, Til non ha il diritto di far cancellare i propri dati.

Esempio: Til ha acconsentito con un ordine che l’impresa elaborerà i suoi dati. Se egli informa l’impresa che non vuole più ordinare nulla da lei, l’impresa non può più inviargli pubblicità o trattare i suoi dati in qualsiasi altro modo. D'altra parte, l’impresa non deve cancellare immediatamente il conto cliente di Til, ma può o deve attendere i termini di conservazione previsti dalla legge (cf. sopra).

Qualora l’impresa non abbia ottenuto ed elaborato i dati in modo lecito, Til ha il diritto di far cancellare i propri dati.

Esempio: Effettuando un ordine, Til ha acconsentito al trattamento dei dati del suo indirizzo, ma non alla creazione di un profilo cliente. L’impresa deve cancellare il profilo del cliente.

* Regolamento generale sulla protezione dei dati: Se il DSGVO è applicabile per l'elaborazione concreta dei dati, Til ha il diritto di cancellare i suoi dati ("diritto all'oblio").

Attenzione: Questo vale anche per i dati che l’impresa ha conservato presso terzi (backup, Clouds, ecc.).

Tale diritto non sussiste se il trattamento dei dati

  • è necessario per l'esercizio del diritto alla libertà di espressione e di informazione;
  • è necessario in virtù di un obbligo legale;
  • è necessario per motivi di interesse pubblico, in particolare per motivi di sanità pubblica, di archiviazione, di ricerca scientifica o storica o a fini statistici;
  • è necessario far valere, esercitare o difendere diritti legali.

Il documento è stato utile?