Comportamento durante i controlli di polizia

Checklist: controllo di polizia nel traffico stradale

Quali sono i miei doveri e i miei diritti?

Obbligo di identificazione

Persona controllata

Nel traffico stradale i conducenti devono portare sempre con sé la licenza di condurre e la licenza di circolazione. Sulle strade pubbliche la polizia può controllare in qualsiasi momento queste licenze. Chiunque rifiuti di presentare queste licenze è punibile. Al di fuori delle strade pubbliche la polizia può controllare le licenze solo se è tenuta a indagare su violazioni o sospetti di violazioni e incidenti, direttamente collegati per luogo e tempo con il controllo.

A parte questo in Svizzera non esiste un obbligo generale di identificazione. Tuttavia ha senso portare con sé una carta d'identità o un passaporto:

  • Di norma la polizia può portare una persona al commissariato di polizia per stabilire l'identità al fine di svolgere i propri compiti. Ciò è disciplinato dalle rispettive leggi cantonali di polizia.

Eccezione: Nella circolazione stradale i diplomatici devono presentare alla polizia la carta di legittimazione rilasciata dal DFAE per poterne verificare l'identità.

Poliziotto

L'obbligo degli agenti di polizia di identificarsi non è regolato in modo uniforme in tutta la Svizzera. Le rispettive leggi cantonali di polizia determinano, ad esempio, se la divisa vale quale identificazione e/o se gli agenti di polizia in civile devono identificarsi. Tuttavia l'agente di polizia che stende il rapporto deve firmare a mano il «rapporto in caso di sospetta inabilità alla guida» , il che rende possibile l'identificazione.

Denuncia contro le azioni della polizia

Se la persona controllata non è d'accordo con l'agire della polizia, la persona controllata può

  • In alcuni cantoni vi sono ombudsman per le forze di polizia che trattano le denunce contro gli atti procedurali della polizia.

In ogni caso è utile che la persona controllata possa documentare nel modo più accurato possibile gli avvenimenti criticati. Poiché la polizia svolge attività sovrane, la legge sulla protezione dei dati consente in linea di principio anche di filmarla sul posto di lavoro. La legge sulla protezione dei dati non dovrebbe consentire a che l'agente di polizia sia regolarmente filmato in modo da poterlo identificare.


Il documento è stato utile?