Covid-19 FAQ

Vaccino

Posso essere costretto a vaccinarmi contro il coronavirus?

No. Il Consiglio federale tuttavia può dichiarare la vaccinazione obbligatoria per determinati gruppi di persone.

Il Consiglio federale può dichiarare la vaccinazione obbligatoria per i gruppi di persone a rischio, per le persone particolarmente esposte e per le persone che esercitano determinate attività. Ciò è possibile solo nella "situazione particolare", tra cui, tra l'altro, nel caso sussista minaccia particolare per la salute pubblica o un grave impatto sull'economia e su altri settori della vita: l'obiettivo è quello di proteggere la popolazione e non la situazione individuale di una singola persona.

Concerne invece la situazione individuale di una singola persona la vaccinazione contro il morbillo: se i genitori sono d'accordo, nessuna autorità interviene. Questo indipendentemente dal fatto che i genitori abbiano deciso a favore o contro la vaccinazione. Tuttavia se i genitori detentori dell'autorità parentale congiunta non trovano un accordo, l'autorità deve decidere al posto dei genitori. Come ha recentemente statuito il Tribunale federale. Decisive in questo caso sono le raccomandazioni sulle vaccinazioni dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) sotto forma di piano nazionale di vaccinazione : "Se l'UFSP, in qualità di autorità federale competente, raccomanda l'attuazione della vaccinazione contro il morbillo, questa raccomandazione dovrebbe essere la linea guida per la decisione dell'autorità". A meno che non vi siano motivi individuali contro la vaccinazione - ad esempio se il bambino ha un sistema immunitario compromesso - l'autorità deve ordinare la vaccinazione contro il morbillo nel caso individuale come misura di protezione del figlio.

L'obbligo di vaccinazione ai sensi della legge sulle epidemie va oltre il singolo caso e concerne l'intera popolazione. Cosa succede se qualcuno non vuol essere vaccinato nonostante la vaccinazione obbligatoria? Non esiste una base legale per una vaccinazione obbligatoria, così come il rifiuto di farsi vaccinare non può attualmente avere conseguenze penali. La legge sulle epidemie non prevede multe in questo caso. Tuttavia altre conseguenze sono possibili, come ad esempio una direttiva del datore di lavoro in ambito sanitario, secondo la quale le persone non vaccinate non possono più curare i pazienti.

Anche la legge COVID-19 non è una base giuridica per la vaccinazione obbligatoria, come spiega il Consiglio federale nel suo messaggio: "La vaccinazione obbligatoria non deve essere confusa con la vaccinazione forzata. Non esiste una base legale che autorizzi la vaccinazione sotto costrizione, e non è previsto di crearne una nella legge COVID-19 o in un altro atto normativo”.

(Stato: 19.12.2020)


Il documento è stato utile?