Famiglia

Chi organizza il funerale?

In linea di principio, la persona che meglio conosce e può attuare la volontà della persona deceduta. I bisogni dei parenti o i loro diritti personali sono decisivi in particolare se la volontà espressa o presunta della persona deceduta non è nota.

Un funerale riguarda la protezione post mortem della personalità del defunto da un lato, e i diritti della personalità dei parenti dall'altro. Secondo il Tribunale federale, il diritto della personalità post mortem, cioè la volontà della persona deceduta, «in linea di principio ha la precedenza sul diritto di determinazione dei parenti superstiti».

Funerale organizzato dalla persona deceduta

Se la persona deceduta ha specificato durante la sua vita come e, se necessario, chi dovrebbe organizzare il suo funerale, questa volontà deve essere rispettata in linea di principio. Questo vale anche se i parenti sono lesi nella loro personalità da questa volontà, per esempio perché il luogo di sepoltura rende loro impossibile visitare regolarmente il cimitero.

Una persona può nelle proprie disposizioni di morte aggiungere oneri e condizioni. Tuttavia, se le condizioni sono immorali o illecite, la disposizione è nulla. Gli oneri e le condizioni senza senso o meramente vessatorie per i terzi non vengono considerate.

Attenzione: I cantoni e i comuni regolano il sistema cimiteriale in modo molto diverso. Si può quindi non essere in grado di attuare la volontà della persona deceduta esattamente così com'è, anche se il codice civile ammette effettivamente una certa condizione.

Testamento presunto della persona deceduta

Se non c'è un testamento, i parenti hanno il diritto di organizzare il funerale. Questo diritto fa anche parte della protezione della personalità garantita costituzionalmente.

La legge non elenca quali parenti possono decidere sul funerale. Come afferma il Tribunale federale, possono decidere le persone che sono più strettamente legate alla persona deceduta. Questo in parte perché sono i più colpiti dalla morte e in parte perché conoscono meglio la presunta volontà della persona deceduta.

In pratica, l'organizzazione di un funerale in una situazione molto difficile deve essere fatta rapidamente. Tutte le persone interessate e coinvolte dovrebbero quindi cercare, per quanto possibile, di trovare un compromesso che sia accettabile per tutti - poiché questo è di solito anche in accordo con la volontà della persona deceduta..

Sepoltura da parte del comune di residenza

Se non si conoscono parenti, il comune di residenza è responsabile dell'organizzazione del funerale. Esegue la sepoltura in conformità con i regolamenti cantonali e comunali.

Anche le spese del funerale sono inizialmente sostenute dal comune di residenza. Tuttavia, può addebitare questi costi in tutto o in parte agli eventuali eredi. Questo è possibile anche se gli eredi legali rifiutano l'eredità, poiché l'assunzione delle spese funerarie fa parte dei doveri della famiglia.