Consumo & Internet

Posso impedire a mia figlia di accedere a internet?

No, questo sarebbe una violazione del suo diritto alla formazione.

Sua figlia ha il diritto costituzionale all'istruzione primaria: la Costituzione federale garantisce a sua figlia "un'istruzione elementare adeguata e gratuita". Questo diritto all'istruzione primaria comprende anche l'alfabetizzazione mediatica. Il divieto di utilizzare internet non solo a casa ma anche durante le lezioni della scuola elementare è quindi incostituzionale.

L’alfabetizzazione mediatica fa parte del curriculum

I Cantoni sono responsabili dell'istruzione primaria. Attraverso l'articolo sull'istruzione, essi sono obbligati ad armonizzare la durata e gli obiettivi dei livelli di istruzione. Lo hanno fatto con il Curriculum 21 per la Svizzera tedesca e con il Plan d'études romand per la Svizzera francese e il Ticino. Entrambi i programmi di studio contengono obiettivi che si concentrano sulla competenza mediatica dei bambini. In particolare, l'alfabetizzazione mediatica dovrebbe consentire ai bambini di partecipare attivamente alla società.

Il sistema di valori vale anche per l'HomeSchooling

Anche se insegnate a vostra figlia a casa, dovete trasmetterle le competenze definite nel curriculum. Secondo la giurisprudenza del Tribunale federale, questa formazione scolastica elementare deve mantenere le pari opportunità e fornire a vostra figlia i contenuti didattici "che sono considerati indispensabili nell'ordine dei valori locali". In particolare, dovete essere in grado di garantire che vostra figlia "possa essere integrata nella scuola elementare senza indugio se le lezioni private a casa si rivelano insufficienti o sono rese impossibili da eventi imprevisti". Di conseguenza, dovete insegnare a vostra figlia le competenze mediatiche anche nell'HomeSchooling e quindi farle familiarizzare con Internet.