Salute

Infortunio durante il volontariato - chi paga le cure?

Se lei lavora per almeno otto ore la settimana per un solo datore di lavoro, è assicurato contro gli infortuni non professionali presso questo datore di lavoro. Lei deve quindi notificare senza indugio l’infortunio alla sua datrice di lavoro, la quale a sua volta si occuperà di notificarlo alla propria assicurazione infortuni.

L’assicurazione infortuni si prende carico di tutte le spese. Lei non deve pensare nè a franchigia, nè ad aliquote percentuali, a condizione che l’assicurazione infortuni riconosca il suo scivolone sulla neve come infortunio.

Se, ad esempio, lei, come assistente durante una gara di sci, dovesse scivolare sulla pista e rompersi una gamba, l'assicurazione deve riconoscere lo scivolamento sulla neve come un incidente in modo da poter coprire i costi.

Se lei non lavora, è la sua cassa malattia a essere responsabile per i costi di cura. In questo caso, lei deve notificare l’infortunio direttamente alla sua cassa malattia. Tuttavia, la cassa malattia non si prende carico di tutti i costi. Lei deve partecipare alla franchigia e all’aliquota percentuale.