Salute

Errore medico di 15 anni fa! Nuova prescrizione mi aiuterà?

No. Il nuovo diritto privato in materia di prescrizione in vigore dal 1° gennaio 2020 proroga i termini di prescrizione anche con effetto retroattivo. Ciò vale tuttavia solo se la prescrizione non è ancora sopravvenuta in base alla legge precedente.

Il nuovo diritto della prescrizione introduce numerosi nuovi termini di prescrizione. Ad esempio il Parlamento ha esteso i termini di prescrizione per la responsabilità extracontrattuale o in materia di arricchimento indebito. Valgono infine termini di prescrizione più lunghi anche per le richieste di risarcimento danni o torto morale per lesioni corporali derivanti da violazione contrattuale, che si applicano agli errori di trattamento medico nel settore del diritto privato.

Termini di prescrizione più lunghi

Non appena lei viene a conoscenza di un danno dovuto a lesione corporale per violazione del contratto, lei deve far valere l‘azione entro tre anni. Il Parlamento ha inoltre fissato il termine di prescrizione assoluta - vale a dire l'ultima data possibile, per cui la sua richiesta di risarcimento ha una possibilità di successo - a 20 anni. Questo termine prima era di 10 anni.

Ma attenzione: questi termini valgono solo per il diritto privato. Se l'errore di trattamento medico si è verificato in un ospedale di diritto pubblico, vale il diritto cantonale applicabile, con regole di prescrizione generalmente differenti.

Effetto retroattivo della prescrizione

Se, come in questo caso, il nuovo diritto stabilisce un termine di prescrizione più lungo rispetto al diritto precedente, in questo caso 20 anni invece di 10 anni, si applica il nuovo diritto. Ciò avviene se la prescrizione secondo il diritto precedente non è ancora sopraggiunta. Quindi, se l'errore di trattamento medico è avvenuto 15 anni fa, la sua richiesta di risarcimento è prescritta da 5 anni. Tuttavia, se l'errore si è verificato 9 anni fa, valgono i nuovi termini: in questo caso la prescrizione non è sopraggiunta.