Abitare

Devo pagare per la pulizia di primavera delle scale del palazzo?

Dipende da quanto stabilito nel contratto d'affitto o nel regolamento condominiale. Se nelle spese accessorie è già inclusa la remunerazione di un custode che si occupa della pulizia delle scale, non è necessario pagare un supplemento per le pulizie di primavera.

Lo stesso vale se avete concordato una importo forfettario di spese con il vostro locatore. Tale importo forfettario deve essere basato sul valore medio delle spese accessorie per tre anni ed esclude ulteriori pagamenti. Allo stesso modo nulla è dovuto per la pulizia di primavera nella scala, se il vostro contratto di locazione non prevede spese accessorie: Le spese accessorie sono a carico del conduttore solo se questo è stato concordato con il locatore.

Il locatore deve descrivere esattamente nel contratto di locazione le spese accessorie che vi addebiterà. Ad esempio, può stabilire nel contratto di locazione che la pulizia delle scale non è inclusa nei costi del custode e sarà fatturata in aggiunta. Fino a quando non sono comprese anche le riparazioni nella scala, questo è permesso. È inoltre consentito al locatore di lasciare la pulizia delle scale agli inquilini.

Ma cosa succede se il padrone di casa vi invia giustamente la fattura per la pulizia delle scale, ma vi sembra troppo alta? In questo caso, potete esercitare il vostro diritto di prendere visione della fattura. Se non avete concordato il pagamento delle spese accessorie a forfait, il locatore deve redigere il conteggio delle spese accessorie almeno una volta all'anno e presentarvelo su richiesta con le copie dei vari pagamenti. Ora è possibile verificare se la fatturazione è corretta. infatti il vostro padrone di casa può fatturare le spese accessorie che corrispondono ai costi effettivamente sostenuti dal locatore per prestazioni connesse con l'uso dell’ente locato.

Infine, cosa farete se il vostro padrone di casa di lunga data vi presenta improvvisamente una fattura per la pulizia delle scale non prevista nel contratto di locazione per il fatto che ora ha optato per un nuovo sistema di fatturazione delle spese? Potete rispedire questa fattura tranquillamente al mittente. Si tratta di una modifica unilaterale del contratto da parte del locatore a vostre spese. Il locatore deve comunicare, motivandolo, l'aumento al conduttore almeno dieci giorni prima dell'inizio del termine di preavviso su un modulo approvato dal Cantone. In particolare, deve informarvi sull’onere attuale e nuovo delle spese accessorie, sulla data di entrata in vigore dell'aumento e sui motivi dell'aumento. Nel modulo devono anche essere indicate le vie legali per la contestazione e l’elenco delle autorità di conciliazione.