Salute

La cassa pensione può chiedermi del mio stato di salute?

Per quanto riguarda l'assicurazione obbligatoria no, per quanto riguarda l'assicurazione sovraobbligatoria sì.

Un dipendente con un salario attuale (al 1° gennaio 2019) compreso tra 21 330 e 85 320 CHF è assicurato obbligatoriamente. Per questo cosiddetto pilastro 2a la cassa pensione non può chiedere informazioni sullo stato di salute o formulare riserve sullo stato di salute. Tra 85 320 e 853 200 CHF un dipendente può stipulare un'assicurazione sovraobbligatoria. Per questo settore la cassa pensione può chiedere informazioni sullo stato di salute ed effettuare le opportune riserve.

Assetto libero dell'assicurazione sovraobbligatoria

Le casse pensione sono in gran parte libere nella concezione delle loro assicurazioni sovraobbligatorie - anche chiamate pilastro 2b. Per le loro prestazioni sovraobbligatorie possono effettuare una riserva per motivi di salute.

Affinché la cassa pensione possa effettuare una riserva per motivi di salute, deve poter chiedere alla persona assicurata informazioni sulla sua salute. Il richiedente deve rispondere a queste domande, se conosce o dovrebbe conoscerne le risposte.

La riserva non può ridurre la previdenza, che il richiedente ha già acquisito con le prestazioni d‘uscita. Il tempo trascorso nell'istituto di previdenza precedente viene computato sul nuovo periodo di riserva. La riserva può essere complessivamente al massimo di cinque anni: dopo la scadenza di questi cinque anni senza reclami, la cassa pensione deve di nuovo riassicurare l'assicurato senza riserve.

Ritiro dal contratto di previdenza

Se lo stipulante, nell'ambito sovraobbligatorio, risponde in modo inveritiero a domande sul suo stato di salute, le conseguenze sono disciplinate dal regolamento della cassa pensione.

Se il regolamento non prevede nulla, si applica la legge per analogia: se l'istituto di previdenza desidera recedere dal contratto di previdenza, deve farlo per iscritto entro quattro settimane dal momento in cui è venuto a conoscenza della violazione dell'obbligo di notifica. Con ciò non solo l'intera assicurazione nel settore sovraobbligatorio può decadere. Dopo il recesso decade anche l'obbligo di prestazione per i danni già subìti in relazione a problemi di salute non notificati. La cassa pensione può richiedere il rimborso delle prestazioni già versate.