Abitare

La mia padrona di casa può vietarmi di portare la bicicletta in casa?

A condizione che faccia un uso accurato dell’abitazione, lei può sostanzialmente decidere se condividere la propria sala da pranzo, camera da letto o altro locale con la sua bicicletta. 

Rispetto è tuttavia dovuto agli altri inquilini. Quindi, se lei vive al quinto piano e trasporta la sua bicicletta su per la stretta scala fin nel suo appartamento nel cuore della notte facendo rumore, i vicini non sono tenuti ad accettarlo.

Il vano delle scale non è un deposito per le biciclette

La sua locatrice invece non deve tollerare che la sua due ruote rimanga parcheggiata nel corridoio. In primis perché lei non ha affittato il vano delle scale e non può disporne. In secondo luogo perché la sua locatrice è responsabile del rispetto delle norme antincendio e deve garantire che la sua bicicletta non intralci le vie di fuga. Essa non ha tuttavia il diritto di sequestrare il veicolo né tantomeno di rottamarlo solo perché si trova nel posto sbagliato. In un simile caso, commette violazione di proprietà ed è responsabile di risarcire il danno.

Richiesta di un posto nella cantina per le bici

A proposito, se l’uso del deposito delle bici nella cantina è parte del suo contratto di affitto, lei può pretendere dalla locatrice che le metta a disposizione lo spazio sufficiente per parcheggiare la sua bicicletta. Se gli altri inquilini – rispetto alle dimensioni dell’oggetto locato – vi depositano un numero eccessivo di veicoli, allora ne fanno un uso sproporzionato. In tal caso la locatrice deve affrontare la questione con questi ultimi oppure inserire delle norme specifiche nel regolamento dello stabile.