Abitare

Mio marito può vendere la nostra casa senza il mio consenso?

Fondamentalmente no, a meno che non abbia un ordine del tribunale in tal senso.

Suo marito può vendere la casa di famiglia solo con il suo esplicito consenso. La stessa regola si applica se si vive in un'unione domestica registrata, anche se qui la legge non parla di casa familiare ma di "casa comune".

Suo marito o partner registrato si troverà confrontato con l’ufficio del registro fondiario se cerca di vendere la vostra casa comune senza il suo consenso: Il registro fondiario effettua le iscrizioni soltanto su notificazione, e la notificazione deve indicare se il consenso di una terza parte - in questo caso, lei - è richiesto per la vendita.

Se suo marito o il suo partner registrato non può ottenere il suo consenso, o se lei si rifiuta di dare il suo consenso senza una buona ragione, l'unica opzione è andare in tribunale. Il tribunale può decidere se la casa possa essere venduta.