Famiglia

Posso vietare a mia figlia di salire come passeggera su una moto?

Finché sua figlia è ancora minorenne e lei ha l'autorità parentale, generalmente sì.

La cura dei genitori è nell'interesse del bambino. Come genitori, prendete le decisioni necessarie per vostra figlia finché lei non è ancora in grado di farlo da sola. Così facendo, dovete concedere a vostra figlia la "libertà di modellare la sua vita secondo la sua maturità" e di prendere in considerazione la sua opinione nelle "questioni importanti". Se salire su di una moto sia una "questione importante" non è stato probabilmente ancora deciso dai tribunali. Come regola, tuttavia, un divieto parentale di andare in moto non dovrebbe essere dannoso per il benessere di sua figlia, ed è per questo che lei può prendere questa decisione per sua figlia.

Età minima per essere passeggeri di una moto

Se accettate che vostra figlia vada in moto, dovete comunque osservare le condizioni generali della Legge sulla circolazione stradale. Un conducente di un veicolo a motore, e quindi anche di una moto, può "trasportare persone solo negli spazi previsti a tale scopo". Non c'è un'età minima per i passeggeri, ma vostra figlia deve essere abbastanza alta per "usare i predellini o i poggiapiedi". Se ha meno di sette anni, "può prendere posto soltanto su un apposito sedile autorizzato dall’autorità d’ammissione". Anche come passeggero, deve indossare un casco di sicurezza in ogni caso.

Età minima per la guida di motociclette

Sua figlia può guidare da sola una moto se ha raggiunto l'età minima per la rispettiva categoria. Il Consiglio federale ha abbassato l'età minima per due categorie di veicoli a partire dal 1° gennaio 2021. Così, sua figlia può già guidare un piccolo motociclo a partire dai 15 anni e un motociclo con una cilindrata di 125 cm3 e una potenza del motore non superiore a 11 kW a partire dai 16 anni. Per le altre moto, l'età minima di 18 anni si applica ancora.