Autorità

Il gestore dell’impianto di risalita è responsabile degli incidenti sulla pista da slittino?

Solo nel caso in cui non abbia preso sufficienti misure di protezione.

Chiunque crei delle piste e le apra per l'uso sportivo deve prendere delle misure per proteggere gli utenti delle piste dal pericolo. Tuttavia, questo cosiddetto "obbligo di sicurezza del traffico" deve essere ragionevole e l'operatore degli impianti di risalita può affidarsi al fatto che gli utenti siano responsabili.

Per rispondere alla domanda se il gestore dell’impianto sia responsabile in caso di un incidente concreto, i tribunali si basano, tra l'altro sulle direttive per la pianificazione, la gestione e la manutenzione delle discese da sport sulla neve emanate dalla Commissione svizzera per la prevenzione degli infortuni su discese da sport sulla neve e sulle direttive emanate dalla Commissione delle questioni giuridiche delle funivie svizzere relative alle discese da sport sulla neve sull’obbligo di assicurare la sicurezza della circolazione sulle discese da sport sulla neve.

L'obbligo di sicurezza stradale deve essere ragionevole

Come afferma il Tribunale federale, "le società delle ferrovie di montagna e degli impianti di risalita che costruiscono piste e le aprono allo sci sono (...) in linea di principio obbligate ad adottare misure precauzionali e protettive ragionevoli per evitare il pericolo". Così, queste aziende devono proteggere gli utenti delle piste dai pericoli che non sono immediatamente evidenti, così come dai pericoli che anche coloro che usano la slitta e sono attenti non possono evitare. Il Tribunale federale ha proseguito dicendo che le misure di protezione "nell'ambito di ciò che è necessario e possibile secondo la pratica del traffico (...) anche se un livello minimo di protezione deve sempre essere garantito" sono considerate ragionevoli.

Gli appassionati di sport sulla neve hanno anche una responsabilità personale

Oltre alla ragionevolezza delle misure di protezione, anche la responsabilità personale di chi usa la slitta viene presa in considerazione nel valutare l’obbligo di garantire la sicurezza del traffico. In linea di principio (vedi "Posso slittare sulla strada?"), un operatore non deve aspettarsi un comportamento irragionevole o imprudente da parte degli utenti della pista.

Per esempio, come regola, il gestore degli impianti non deve aspettarsi che uno slittino vada oltre un bordo ben visibile della pista e abbia un incidente fuori dal percorso. Di conseguenza, il Tribunale federale non ha ritenuto responsabile un gestore degli impianti per un incidente in cui la conducente della slitta si è schiantata contro una stalla a sette metri dalla pista a causa della sua guida imprudente. La situazione sarebbe stata diversa se la persona con lo slittino non avesse dovuto aspettarsi l'ostacolo o se il pericolo fosse stato eccezionalmente grande.

A loro volta, gli utenti delle piste possono confidare che il gestore degli impianti si assuma la propria responsabilità. Così, il gestore dell’impianto non può sempre sottrarsi alla sua responsabilità sostenendo che ha formalmente chiuso la pista per le slitte e che è responsabilità della singola persona non usare la pista. Questo non è il caso se il gestore degli impianti affitta comunque le slitte e dà l'impressione che la pista di slittino sia aperta per mezzo di un volantino pubblicato su internet. Il Tribunale federale aveva rinviato un caso corrispondente alla corte inferiore per ulteriori chiarimenti.