Consumo & Internet

Devo pagare una tassa base sui rifiuti per ogni appartamento?

No, nella misura in cui il Comune collega la tassa base all'"economia domestica", la tassa è dovuta solo per economia domestica. Come il Tribunale federale ha stabilito nella sua sentenza del 14 maggio 2021, un'economia domestica non dev'essere necessariamente sinonimo di un'abitazione.

Allo smaltimento dei rifiuti giuridicamente si applica il principio di causalità: chi genera i rifiuti urbani deve pagare per il loro smaltimento. I Cantoni devono attuare questo principio e non possono applicare esclusivamente tasse che non dipendono dal volume. La combinazione di una tassa di base e di una tassa sui sacchi basata sul volume è ammissibile. Se il regolamento comunale prevede una tassa sui rifiuti per economia domestica, il Comune non può applicare una tassa per abitazione. Questo perché un'economia domestica non è sempre sinonimo di abitazione.

La tassa di base sui rifiuti deve avere uno schema

Il comune può riscuotere una tassa di base sui rifiuti secondo dei criteri. Per esempio, il comune può stabilire la tassa in base all'abitazione, alla superficie o al numero di componenti della famiglia. Nel caso in questione, il regolamento comunale stabilisce che la tassa di base deve essere pagata da "tutte le economie domestiche".

Un’economia domestica può essere ripartita in due abitazioni

La donna, che ha più di 90 anni, vive nel suo appartamento nella stessa casa del figlio e della sua famiglia. Il figlio si oppone al fatto che il comune faccia pagare a sua madre la tassa di base sui rifiuti. Egli sostiene che sua madre faccia parte del suo stesso nucleo familiare, poiché non è più in grado di gestire la propria casa a causa della sua salute.

Il Tribunale federale ha dichiarato che anche con un sistema di riscaldamento comune, porte interne non bloccate e un tipo di chiave comune, possono esistere due abitazioni separate. Tuttavia, questo non significa necessariamente che ci siano due economie domestiche. L'anziana madre non era completamente indipendente e necessitava cure. Come afferma il figlio, l’anziana "richiedeva regolarmente e sostanzialmente l'assistenza di terze persone in tutte le disposizioni di vita". Di fatto si tratta dunque di una sola famiglia. Dato che il regolamento comunale per la tassa di base sui rifiuti si basa sul nucleo famigliare e non sull'abitazione, di conseguenza è dovuta solo una volta per la casa bifamiliare.

Il Tribunale federale accoglie il ricorso del figlio e obbliga il comune a sostenere le spese del procedimento davanti al Tribunale federale per un importo di 1200 franchi.