Autorità

Devo assicurare e dichiarare la mia collaboratrice domestica?

Se non vuole essere perseguibile, sì: se lei impiega una collaboratrice domestica, lei è un datore di lavoro - anche se lei pensa che la sua collaboratrice lavori come indipendente. Le eccezioni sono possibili solo se collaboratrice non ha ancora 25 anni o se è già in pensione. In ogni caso, siete responsabili dell'assicurazione contro gli infortuni e del permesso di lavoro eventualmente richiesto.

Chiunque assuma una collaboratrice domestica è un datore di lavoro e deve rispettare i requisiti in materia di assicurazioni sociali e le disposizioni applicabili della Legge sugli stranieri.

Annunciare i collaboratori domestici alla cassa di compensazione

Lei deve annunciare la collaboratrice domestica presso la cassa di compensazione e quindi pagare per lei i contributi sociali (AVS/AI/IPG/assegni famigliari). Di regola è possibile pagare lo stipendio dell’addetta delle pulizie con la procedura di conteggio semplificata. Il salario non può superare il limite attuale di CHF 21 330.- annui. L’addetta delle pulizie dev’essere annunciata alla cassa di compensazione competente all'inizio del rapporto di lavoro, altrimenti la cassa di compensazione può escluderla dalla procedura di conteggio semplificata.

I giovani e i pensionati non devono essere sempre annunciati

Esistono tuttavia due eccezioni all'obbligo d'annuncio alla cassa di compensazione: deve annunciare una persona che non ha compiuto 25 anni entro il 31 dicembre solo se guadagna più di CHF 750.- all'anno presso di lei o desidera annunciarsi. Se una persona ha già raggiunto l'età ordinaria di pensionamento, essa beneficia di un importo libero di CHF 1 400.-/anno rispettivamente CHF 16'800.- all’anno, per il quale non deve versare i contributi AVS/AI/IPG/assegni famigliari.

Ulteriori obblighi in qualità di datore di lavoro

In ogni caso per la collaboratrice domestica lei è obbligato a stipulare un'assicurazione contro gli infortuni professionali. Se lavora per lei almeno otto ore alla settimana, deve assicurarla anche contro gli infortuni non professionali.

Occorre inoltre tenere conto del contratto normale di lavoro (CNL) per il personale domestico del proprio cantone e, in particolare, dell'eventuale obbligo di stipulare un'assicurazione d'indennità giornaliera di malattia. È inoltre possibile escludere questi regolamenti in un contratto di lavoro scritto.

Infine se il salario supera CHF 21'330.- all'anno vi è l'obbligo di contribuire alla previdenza professionale. In questo caso è necessario affiliarsi ad una cassa pensione e pagare i contributi previsti dalla legge.

Da ultimo è anche sua responsabilità accertarsi che l'addetta delle pulizie abbia i permessi di lavoro necessari.

Aggiornato il 30 giugno 2022