Famiglia

7 risposte a «Matrimonio per tutti»

Il Consiglio federale ha promulgato il «Matrimonio per tutti» a partire dal 1° luglio 2022. Rispondiamo alle sette domande più importanti.

Posso registrare una nuova unione domestica registrata?

No, in Svizzera non è più possibile.

Posso far riconoscere la mia unione domestica registrata all'estero?

Sì, ora è possibile. Potete richiedere l'iscrizione della vostra unione nel registro dello stato civile svizzero a partire dal 1° luglio 2022.

Attenzione: L'ufficio cantonale dello stato civile decide se l'unione registrata all'estero è un'unione simile al matrimonio o una convivenza senza effetti matrimoniali. Non è possibile registrare quest'ultima.

Posso convertire la mia unione domestica registrata in un matrimonio?

Sì. A partire dal 1° luglio 2022, potrete dichiarare congiuntamente all'ufficiale di stato civile, in qualsiasi momento, di voler convertire la vostra unione registrata in matrimonio.

A tal fine, è necessario presentarsi di persona all'ufficiale di stato civile nell'apposita sala, confermare i propri dati anagrafici e l'unione domestica registrata mediante documenti e firmare personalmente la dichiarazione di conversione. Se lo desiderate, l'ufficiale di stato civile accetterà la dichiarazione di conversione in presenza di due testimoni maggiorenni e capaci di discernimento nel locale adibito.

Se dimostrate che è palesemente irragionevole presentarsi di persona all'ufficio di stato civile, l'ufficiale di stato civile può accettare la dichiarazione di conversione fuori dai locali dell'ufficio.

Non appena si riceve la dichiarazione di conversione, si è considerati sposati.

Possiamo adottare bambini insieme come coppia omosessuale?

Sì. Le coppie omosessuali possono adottare congiuntamente un bambino come le coppie miste, se vivono insieme nello stesso nucleo familiare da almeno tre anni e hanno entrambe almeno 28 anni.

Sono consentite la donazione di sperma, la donazione di ovuli e la maternità surrogata?

La donazione di sperma è ancora permessa e ora porta anche a un rapporto di filiazione certo con i propri figli nel caso di due donne sposate tra loro. Il presupposto è che la donazione di sperma sia avvenuta in conformità con le disposizioni della Legge sulla medicina della procreazione. Questo per garantire il diritto del bambino a conoscere la propria discendenza. (Vedi anche: «In quanto figlio concepito con fecondazione eterologa, come posso ottenere informazioni circa mio padre?»). Se il bambino è stato concepito secondo le disposizioni della legge sulla medicina della procreazione ed è possibile confermarlo dal punto di vista medico, la moglie della madre è automaticamente considerata «l'altro genitore» e né lei né il bambino possono contestare il rapporto di parentela.

Tuttavia, la donazione di oociti ed embrioni e la maternità surrogata rimangono vietate. (Vedi anche: «Devo procedere all’adozione dei miei figli nati da una madre surrogata?»

Alle coppie omosessuali si applica lo stesso regime patrimoniale ordinario?

Sì. Per le coppie sposate, indipendentemente dal sesso dei coniugi, si applica il regime patrimoniale ordinario della partecipazione agli acquisti. Questo vale a partire dalla conclusione del matrimonio.

Se avete convertito la vostra unione registrata, il regime patrimoniale si applica a partire dalla data della conversione e quindi non retroattivamente. Se avete concordato diversamente in un contratto matrimoniale o patrimoniale, questo accordo si applica e rimane valido anche dopo la conversione.

Se vi siete sposati all'estero come coppia omosessuale prima del 1° luglio 2022, il regime patrimoniale ordinario della separazione dei beni si applica retroattivamente dalla data del matrimonio, a meno che non abbiate concordato diversamente in un contratto matrimoniale o patrimoniale. Potete anche comunicare per iscritto al vostro partner che escludete l'effetto retroattivo, ossia che il nuovo regime patrimoniale si applicherà solo a partire dal 1° luglio 2022. La notifica deve essere effettuata prima del 1° luglio 2022.

Anche il coniuge omosessuale può richiedere più facilmente la naturalizzazione?

Sì. La legge non distingue tra matrimoni omosessuali e misti per la naturalizzazione agevolata.

Se avete una cittadinanza straniera, potete richiedere la naturalizzazione agevolata se avete vissuto per tre anni con il vostro coniuge e se avete risieduto in Svizzera per un totale di cinque anni, di cui uno immediatamente precedente alla presentazione della domanda. Se prima del matrimonio si viveva in un'unione registrata, si deve tenere conto della durata dell'unione.

L'ufficiale di stato civile non dà seguito alla domanda di espletamento della procedura preparatoria se lo scopo del matrimonio è quello di eludere le disposizioni sull'ammissione e il soggiorno dei cittadini stranieri. L'ufficiale di stato civile ascolta i fidanzati e può ottenere informazioni da altre autorità o da terze persone. (Vedi anche: «Posso sposarmi per permettere alla ragazza di rimanere in Svizzera?»).