In viaggio

Come pedone, devo anche far controllare la mia attitudine alla guida?

Sì, se ci sono validi indizi di un comportamento di dipendenza che è effettivamente rilevante per la circolazione stradale. Il 19 marzo 2019 il Tribunale federale ha stabilito che questo è il caso se il pedone presenta una concentrazione di alcool nel sangue di circa il 3 per mille senza che vi siano segni evidenti di consumo di alcol.

Dopo che il pedone è stato coinvolto in un incidente con un'autovettura, l'ufficio competente ha ordinato una visita presso il medico del traffico: la concentrazione di alcool nel sangue era infatti di minimo 2,65 - max. 3,38 per mille al momento dell'incidente. Questo lascia intendere che potrebbe esserci una dipendenza da alcol, soprattutto in quanto il pedone donna non presentava alcun segno degli effetti dell’alcol.

La Commissione amministrativa, il Tribunale amministrativo cantonale e il Tribunale federale hanno sostenuto questa valutazione e hanno ritenuto che l'ordine da parte dell’ufficio competente che ha disposto al pedone di sottoporsi all’esame presso il medico del traffico sia legittimo.

Requisiti per l’esame del medico del traffico

L'autorità competente può ordinare un esame medico del traffico anche per un pedone, se vi sono prove evidenti di un “effettivo comportamento di dipendenza rilevante per il traffico“. Se la persona con una concentrazione di alcol nel sangue di 2 per mille non mostra sintomi come nausea, perdita di coscienza e vomito, le autorità possono presumere che la persona sia "notevolmente assuefatta all'alcol". Tanto più che una concentrazione di alcol nel sangue tra 3 e 4 per mille porta normalmente persino alla morte

La visita di controllo non sostituisce l'esame del medico del traffico

Né un certificato medico che non conferma l'abuso di alcool, né la visita di controllo periodico per la guida di autocarri o veicoli a motore per il trasporto di persone, cui si è tenuti a sottoporsi, possono sostituire una visita medica completa del traffico.

L'elevata concentrazione di alcol nel sangue e l'assenza di disturbi alcol-correlati sono motivi validi per la mancanza di idoneità alla guida, motivo per cui l'autorità competente è autorizzata ad ordinare un esame medico del traffico.