In viaggio

Devo essere sobrio quando guido un gommone?

Non sobrio, ma lei dev'essere in grado di guidare. Ora il limite dello 0,50 per mille non vale più per la guida di un gommone senza motore.

Pertanto, chiunque presentasse facoltà psicofisiche compromesse sotto l’influsso di alcol, viene considerato incapace di guidare non solo nella circolazione stradale, bensì anche sull’acqua. Di conseguenza, non è abilitato a condurre natanti. Dal gennaio 2020 l'ordinanza sulla navigazione interna non definisce più il tasso di alcolemia al quale una persona è considerata incapace di guidare.

Alleggerimento per imbarcazioni senza motore a partire dal 2020

Dal 2020 entrano in vigore norme meno rigide soprattutto per i conduttori di canotti piccoli non motorizzati. Nella fattispecie, un tasso alcolemico dello 0,5 per mille non significa più automaticamente che si è incapaci di guidarli. Tuttavia chi prende i comandi anche di un semplice gommone deve essere in grado di condurlo in sicurezza. La polizia è sempre autorizzata ad effettuare le analisi del tasso alcolemico dell’alito ritenute opportune.

In caso di incidente problemi in vista

Qualora fosse coinvolto in un incidente in barca, dovrà anche in futuro contribuire a far chiarezza sulle cause e la dinamica dei fatti – sia a bordo di uno yacht che di un gommone. Soprattutto se l’incidente causasse feriti o addirittura morti, dovrà inoltre avvertire immediatamente la polizia. Questa potrebbe sottoporla a test etilometrico. Se risultasse che ha bevuto (troppo) ciò potrebbe determinare conseguenze sfavorevoli a suo carico nell’ipotesi di un processo o per il calcolo delle prestazioni assicurative.

(Data: 20.02.2020)