Abitare

Mia figlia minorenne può prendere in locazione un proprio appartamento?

Sì, a condizione che lei, quale rappresentante legale, sia d’accordo con il contratto di locazione.

Se lei detiene l'autorità parentale, sua figlia minorenne può lasciare l'appartamento comune solo con il suo consenso. Se lei è d'accordo, di principio lei dev'essere d'accordo anche con il contratto di locazione in oggetto e cofirmarlo.

I genitori determinano dove abita la figlia

Quali genitori detentori dell'autorità parentale voi decidere il luogo di dimora di vostro figlio. Sua figlia minorenne non può pertanto semplicemente fare le valigie e trasferirsi in un proprio appartamento. Tuttavia se le relazioni tra genitori e figlia sono talmente turbate che "non si possa più esigere che il figlio rimanga nella casa comune", l'Autorità di protezione dei minori e degli adulti (APMA) può decidere che sua figlia viva altrove.

Contratto di locazione con il consenso dei genitori

Se siete d'accordo che vostra figlia minorenne lasci l'abitazione dei genitori, per poter concludere validamente un contratto di locazione devono essere soddisfatte altre due condizioni. Da un lato, relativamente al contratto di locazione, sua figlia dev'essere capace di discernimento: Deve capire che deve pagare la pigione rispettivamente che deve avere riguardo per gli altri occupanti della casa. D'altro lato, voi, in qualità di genitori detentori dell'autorità parentale, dovete di regola acconsentire al contratto di locazione in oggetto, laddove la locatrice richiede di regola che voi, in qualità di genitori, siate responsabili in solido per i crediti derivanti dal contratto di locazione. Se non date il vostro OK al contratto di locazione, esso non è valido: vostra figlia non deve pagare la pigione, rispettivamente la locatrice non le affitta l'appartamento.

Tuttavia se sua figlia minorenne ha già un'attività lucrativa ed è in grado di coprire la pigione con il proprio stipendio fino alla prossima possibile scadenza di disdetta, può locare lei stessa l'appartamento: sua figlia può amministrare e utilizzare da sola il suo reddito. Se lei possa effettivamente abitare nell'appartamento lo decidete tuttavia voi, poiché voi decidete in merito al luogo di dimora di vostra figlia minorenne.