Lavorare

Il mio capo deve concedermi giorni di vacanza durante le vacanze scolastiche?

Il suo capo deve tenere conto del suo desiderio di prendere vacanza durante le vacanze scolastiche dei suoi figli in età scolare, ma può rifiutare tale richiesta, soprattutto per motivi operativi. In caso di mancato accordo, le vacanze scolastiche hanno la precedenza sulle richieste di ferie di altri dipendenti.

Il datore di lavoro stabilisce il periodo delle vacanze, ma deve tenere conto dei desideri del dipendente. Se il dipendente ha figli in età scolare e vuole quindi prendere le ferie durante le vacanze scolastiche, il datore di lavoro deve tenerne conto per quanto possibile (Vedi anche: «Posso prolungare la pausa pranzo per poter preparare il pranzo a mio figlio?»).

Il datore di lavoro decide quando il lavoratore può prendere vacanza

A meno che il contratto di lavoro non preveda diversamente, è il datore di lavoro a decidere chi prende le ferie e quando. Tuttavia, non può ordinare o cancellare autonomamente le ferie, ma deve di norma dare un preavviso di tre mesi per le ferie o le chiusure aziendali.

Attenzione: In particolare, un contratto collettivo può stabilire altre regole. Ad esempio, il CCNL del settore alberghiero e della ristorazione prevede un periodo di preavviso di un solo mese per le ferie aziendali.

Il dipendente ha diritto ad almeno quattro settimane di ferie per ogni anno di servizio. Se una disposizione contrattuale prevede più giorni di ferie, si applica tale disposizione. Il datore di lavoro non può concedere le ferie esclusivamente su base giornaliera: almeno due settimane di ferie devono essere contigue.

Le vacanze scolastiche hanno la precedenza

Anche se il datore di lavoro ha il diritto di stabilire il periodo delle ferie, deve comunque prendere in considerazione i desideri dei dipendenti. In virtù del suo dovere di diligenza, l'azienda deve proteggere la personalità del dipendente. Deve anche prendere in considerazione le richieste di ferie che non sono ideali per l'azienda, ma che sono fattibili (Vedi anche: «Gestisco un campo sportivo sulla neve. Il mio capo deve concedermi un congedo?»).

Se ci sono disaccordi tra i dipendenti, ad esempio perché troppe persone vogliono prendere le ferie nello stesso momento, i desideri dei genitori di bambini in età scolare hanno generalmente la priorità. (Vedi anche: «Il mio capo può cancellare le mie vacanze?»).